Loading…

Massaggio erotico Yoni

Caricato il 13 Aprile 2020Ultima modifica il Ottobre 31st, 2022 alle 05:49 pm
massaggio erotico yoni

Quando si tratta di massaggio erotico, tendiamo a dirigerci verso i genitali. Sì, il sesso è un’esperienza straordinaria e senza pari. Ma abbiamo altri strumenti nel nostro arsenale erotico e non sembrano essere abbastanza impiegati.

Da bambini, ci hanno detto di usare le nostre parole. Da adulti, siamo stati istruiti ad usare le nostre mani, o dita, per essere più precisi. Il livello di precisione che otteniamo con le dita supera di gran lunga quello che saresti in grado di offrire tramite un pene o una lingua. Tuttavia, la forma femminile può essere una mappa confusa da navigare. Quindi abbiamo messo insieme una piccola guida amichevole per coloro che hanno bisogno di un po ‘più di istruzioni. Di seguito sono elencati alcuni approfondimenti su come toccare una donna nel modo giusto.

1. Tocca il Clitoride

Come avrai sentito, le donne hanno diversi punti di piacere in giro per le loro regioni inferiori. Sebbene la maggior parte di essi sembra gravitare verso il clitoride, la punta situata verso la cima della vulva, dove si incontrano le labbra interne. Quest’area è caricata con oltre 8.000 terminazioni nervose sensibili, circa il doppio della quantità nel glande di un pene. Alcune donne possono eccitarsi con un tocco gentile; ad altre piace sentire più pressione sulla zona. Il modo più semplice per capire cosa piace al tuo partner è chiedere e rispettare.

2. Trova il punto G

Ormai probabilmente hai familiarità con il punto G. L’area, che prende il nome da Ernst Gräfenberg, il medico di origine tedesca che ci ha portato lo IUD (dispositivo intrauterino), si trova a pochi centimetri all’interno della vagina, verso la parete anteriore. Il modo più semplice per trovarlo è inserire un dito – o due – nella vagina e curvare le mani verso l’ombelico, come se facessi il movimento di “vieni qui”. L’area dovrebbe apparire leggermente rugosa o increspata. Se colpisci un punto leggermente diverso dal tessuto molle circostante, probabilmente hai trovato il segno. Sebbene alcuni sostengano che il punto G sia in realtà un’estensione del clitoride, l’orgasmo che ispira è spesso considerato più intenso di quello che può essere derivato dalla sua controparte esterna. Inoltre, la stimolazione del punto G sembra essere il modo migliore per farla schizzare.

3. Vai ancora più in profondità

Ti abbiamo detto che le donne hanno molti punti orgasmici diversi localizzati dentro e intorno alla vagina. Mentre il clitoride e il punto G ottengono la maggior parte del clamore, altre aree erogene possono essere trovate ancora più all’interno del corpo di una donna. La cervice si trova in profondità all’interno della vagina. Poiché quest’area è carica di terminazioni nervose, può essere piacevole quando stimolata. Alcuni sono arrivati ​​al punto di chiamare l’area “il punto C”.

4. Stimolazione combinata

È stato detto che un orgasmo può ispirarne un altro. Poiché il punto G e il clitoride provengono dallo stesso tessuto, stimolarli allo stesso tempo può provocare un orgasmo ancora più esplosivo di quanto possano provocare in modo indipendente. Molto probabilmente questa mossa richiederà due mani. Una può scivolare nella sua vagina e strofinare contro il punto G. L’altra può cadere sul clitoride. Qualcuno preferisce un dito, altri preferiscono dedicare l’intera mano all’area.

5. Stimola l’ano

Sebbene gli uomini possano raggiungere un’enorme soddisfazione attraverso la stimolazione anale, quest’area offre un percorso unico all’orgasmo per le donne. L’ano condivide un muro con la vagina, il che significa che tutti quei punti orgasmici – come il punto G – possono essere stimolati indirettamente . Naturalmente, l’ano stesso è carico di terminazioni nervose, che possono essere abbastanza piacevoli da sole. Prova a massaggiare la parte esterna dell’ano mentre stimoli le sue altre aree erogene.

6. Usa anche altri accessori

Effettuare un massaggio erotico femminile richiede una buona dose di tecnica manuale. Ma non pensare di dover padroneggiare ogni mossa. Valuta di portare alcuni accessori in camera da letto. I vibratori sono in grado di fornire sensazioni che la mano umana non è semplicemente in grado di imitare. In genere possono aiutare a iniziare l’esperienza orgasmica.

7. Non dimenticare il resto

Mentre ci sono alcune mosse che tendono a provocare l’orgasmo, è importante prestare attenzione alla sfumatura. Prova a prestare attenzione ad altre aree intorno alla vulva. Le labbra sono estremamente sensibili al tatto e alcune donne trovano questo tipo di stimolazione secondaria ancora più piacevole rispetto a un approccio diretto. Puoi anche andare più a nord. Le tecnologie di imaging del cervello hanno dimostrato che la stimolazione del capezzolo attiva le stesse aree del cervello della stimolazione del clitoride e della vagina. Il punto è che donne diverse apprezzano l’attenzione in diverse aree del loro corpo. Cerca di non concentrarti troppo su un’area.


Notice: Undefined variable: user_ID in /home/customer/www/bodymassageforum.it/public_html/wp-content/themes/escortwp/comments.php on line 40
Nome
Email
Il tuo commento
© 2024 Bodymassageforum